- Christopher Veggetti

Vai ai contenuti

Menu principale:

ABOUT
 

Luigi Christopher Veggetti Kanku vive e lavora in Brianza. Dopo una formazione come grafico pubblicitario e i successivi studi per un affinamento tecnico,si presenta al pubblico partecipando a mostre personali e collettive, tramite la collaborazione con diverse gallerie.

La sua prima pubblicazione avviene nel 2010 con “30 Tele”, catalogo a distribuzione nazionale edito Giorgio Mondadori. Con la casa editrice Umberto Allemandi ha inizio un progetto che prevede una collana di 10 volumi dedicate alle città italiane. Il primo “Forte dei  Marmi”  risale al 2012, il secondo “Monza e Brianza” è in previsione per la prossima primavera.
Germania,Svezia e Italia sono attualemente i suoi punti di riferimento in ambito galleristico.
Al momento partendo da uno studio sui paesaggi urbani  il suo lavoro si amplia coinvolgendo scene naturalistiche alla ricerca di una giusta lettura che possa rappesentare al meglio i teatri brianzoli in vista del progetto del prossimo anno con Allemandi.



Luigi Christopher Veggeti Kanku lives and work in Brianza. After a training formation as an advertising graphic technician and the next studies to sharp his technique, he presents himself to the audience showcasing his work on personal and collective exhibitions thanks to the collaboration of several galleries.
His first publication is from 2010 with “30 Tele”, a catalogue distributed throughout Italy edited by Giorgio Mondadori. With the publishing house Umberto Allemandi he starts a project that consists in a 10 volume publication dedicated to the Italian’s cities. The first is “Forte dei Marmi” dates back to 2012 and the second one, “Monza e Brianza” is planned for next spring.
Currently his work is based in Germany, Sweden and Italy.
His study of the urbans landscapes is a starting point that brings him to explore the natural scene of the of the Brianza areas, looking for the right perspective that allows him to represent the rural theatres of these places at their best, in anticipation of next year project with Allemandi.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu